L’utilizzo di onde elettromagnetiche in medicina è ormai datato decenni, ma solo da pochi anni ci è possibile utilizzarle in medicina estetica con sicurezza e con una prospettiva di risultato veramente soddisfacente.
I liquidi interstiziali e cellulari, con la loro concentrazione di sali minerali carichi elettricamente, svolgono un ruolo fondamentale. Una volta attraversati dall’onda elettromagnetica reagiscono con essa, creando le condizioni predisponenti numerosi effetti benefici a livello della cute e del tessuto sottocutaneo.
Con questo trattamento è possibile aumentare il drenaggio linfatico, migliorare il circolo venoso superficiale, attivare stimoli biochimici fondamentali per il ringiovanimento della pelle e ridurre i fattori che favoriscono la lipodistrofia edematoso-fibrosclerotica (cellulite).
Sono soprattutto i distretti anatomici con una cute sottile ad avere i risultati migliori, è quindi particolarmente indicata per il ringiovanimento di tutto il viso, del collo, del décolleté e del dorso delle mani.
Al fine di migliorare ed ottimizzare i risultati, con la tecnologia presente nel nostro centro, si abbina la veicolazione transdermica. Questa tecnica permette, tramite l’associazione di impulsi a frequenza diversa, di veicolare nel derma superficiale e profondo tutte quelle sostanze fondamentali alla ricostituzione dello stesso, come ad esempio l’acido ialuronico. Questo rende possibile anche l’aggressione terapeutica a quegli inestetismi particolarmente fastidiosi che noi chiamiamo smagliature.
L’utilizzo di particolari composti cosmetici può anche estendere l’indicazione al trattamento alle macchie cutanee, alle rughe, alle zone di alopecia, al rilassamento cutaneo ed alla pelle adolescenziale con tendenza acneica.

Foto: gdwellness.com